L’Italia, il nostro bel Paese, è pieno di piccole e grandi curiosità che lo rendono sempre affascinante che porta molti turisti stranieri a trascorrere le loro vacanze nel nostro territorio.

Alcune veramente strane. Per esempio quanti conoscono il paese di Pedesina in Lombardia, oppure il Carnevale di Foiano vicino Arezzo, in Toscana? Forse tanti o forse pochi questo non importa, ma sapevate che è il comune più piccolo d’Italia?


Pedesina con i suoi 34 abitanti è il comune più piccolo d’Italia con una superficie di 6,2 chilometri quadrati che sorge in Lombardia nella provincia di Sondrio; situato nella Valgerola tra i paesi di Morbegno e Rasura. La piccola estensione del comune è dovuta ai ripidi pendii che portano a Pedesina e quindi solo nella parte più alta (quota 1032 metri) gli abitanti sono riusciti a costruire le proprie abitazioni. L’attività principale è legata ai pascoli di quota e quindi all’attività casearia, in quanto la lavorazione della canapa e del lino che avevano reso famoso il piccolo Comune in tutta la vallata oggi non riscontra più successo.

Un’altra curiosità legata al nostro bel Paese che forse pochi sono a conoscenza è il lago più profondo d’Italia. Tutti, o quasi, sanno che il lago di Garda è il più grande, per superficie, ma forse non tutti sanno che il lago più profondo è il lago di Como che in una zona raggiungi i 410 metri di profondità; ed il quinto lago più profondo d’Europa dopo quattro laghi norvegesi.

Il lago di Como anche conosciuto come Lario ha una forma di “Y” rovesciata, è di natura glaciale ed è situato nel territorio lombardo tra le province di Lecco e Como. Il territorio circostante è molto vario si passa da cime arrotondate ed erbose alle Dolomiti con rocce dentate e guglie. Il lago è noto anche per le sue citazione letterarie di alcuni famosi letterati dell’800 tra cui Alessandro Manzoni e George Gordon Byron.

Una terza curiosità legata alla nostra penisola italiana è il carnevale più antico. Forse non è noto come quello veneziano però la sua lunga storia lo hanno portato ad essere il carnevale più antico d’Italia: il Carnevale di Foiano della Chiana (Arezzo) in Toscana.

Nel 2012 è arrivato alla sua 473esima edizione in cui si sfidano le quattro contrade del paese (Azzurri, Bombolo, Nottambuli e Rustici) si sfidano con carri decorati e con fantastiche coreografie. L’antica storia del carnevale è testimoniata da un documenti del 1539 che tra le festività del paese annota “il dì di Carnovale con uno dinanzi e uno di poi” insomma tre giorni per festeggiare il carnevale. Le modalità di festeggiamento dei suoi primi anni di vita non sono ancora ben note ma attraverso alcuni documenti ritrovati si racconta specialmente di feste private in onore del carnevale e di alcune manifestazione all’iterno del teatro “Garibaldi” del paese, durante le quali venivano svolti alcuni eventi musicali in cui partecipavano giovani e meno giovani.

Dopo queste piccole curiosità legate all’Italia voi che dite? Avete altre curiosità del genere da raccontarci?


Lascia un commento