San Martino di Castrozza possiede il fascino di una vera e propria ‘capitale alpina’.
Il paese, adagiato in un’ampia conca di prati e circondato da fitti boschi di conifere, è sovrastato dalle Pale di San Martino, un gruppo di vette dolomitiche che ha alimentato mille leggende. In inverno, quando cade la neve, sembra un territorio ricoperto di zucchero filato.

San Martino è adagiato in una verde conca prativa, a 1450 m s.l.m, circondato dal Parco Naturale Paneveggio-Pale di San Martino. Dal paese sono visibile numerose vette dolomitiche: il Cimon della Pala, la Vezzana (visibile dalla zona del Passo Rolle o dall’altipiano delle Pale), il Rosetta, il Sass Maor, le cime Val di Roda, la Cima della Madonna, e dall’altra l’accavallamento più dolce della Cavallazza e le cime in porfido del Colbricon e del Colbricon piccolo. Dal paese è anche visibile il gruppo delle vette Feltrine, con la caratteristica cima a sagoma piramidale del monte Pavione.

La vacanza a San Martino d’inverno è una festa di tradizioni, divertimento, sci, ciaspolate, nordic walking, cene in baita, skitours e chi più ne ha più ne metta.
Nei pressi del paese si trovano gli impianti di risalita che danno accesso ai 45 km di piste del Carosello della Malghe e del Colverde. Tante piste da sci di fondo permettono una grande scelta per gli sciatori.

Il Carosello delle Malghe

Il carosello si estende dall’Alpe Tognola a Malga Ces, includendo Cima Tognola, Val Cigolera e Punta Ces. Con 45 km di piste tra i 1404 e i 2357 metri slm, si sviluppano su pendii con esposizioni varie, garantendo così condizioni ottimali di neve e sole dal primo mattino fino a pomeriggio inoltrato.
I diversi tracciati, sempre ben battuti e innevati, costituiscono un circuito di piste interessante e divertente: dalle difficili Direttissima, Tognola e Kristiania alle molte rosse (tra cui Colbricon, Tognola3, Sole, Cima Tognola, Rekord), dalle piste più turistiche (Scandola, Conca, Valboneta, Bellaria, solo per nominarne alcune) ai campi scuola per i principianti.

Colverde

Sul lato orientale dell’abitato di San Martino parte la cabinovia Colverde, che giunge fino ai piedi della cima Rosetta.
Da Colverde scendono fino in paese due piste facili ma abbastanza lunghe, dotate di innevamento programmato e di illuminazione per lo sci notturno.

Prà delle Nasse

Il campo scuola dove tutti a San Martino hanno imparato a sciare! Contiguo al paese, è comodissimo da raggiungere, ora anche con un servizio di skibus gratuito.
Servite da un doppio skilift, le due ampie piste sono l’ideale per le prime lezioni di sci, in particolare per i bambini.
La Scuola Sci ha attrezzato un angolo riservato ai bambini, con giochi, tunnel, ostacoli e personaggi dei cartoni animati, per avvicinare gradualmente i più piccoli allo sci.

Il centro fondo
In posizione facilmente raggiungibile dal paese, con tre percorsi per un totale di 9 km: una pista facile ed una di media lunghezza e difficoltà si snodano sul pianoro soleggiato di Prà delle Nasse, una pista più difficile si inoltra nel fitto bosco di abeti oltre il Rio Valcigolera.
Accesso alla pista a pagamento. Disponibilità di spogliatoi, deposito sci e noleggio attrezzatura, punto di recapito dei maestri di sci.

Quante attività e quanta scelta a San Martino di Castrozza, vero?


Lascia un commento