In periodi di difficoltà economica la vacanza in campeggio diventa una buona soluzione per chi non vuole spendere troppi soldi ma allo stesso tempo non vuole rinunciare alla propria vacanza al mare o in montagna. Il campeggio è un ottima soluzione per tutte le località sia di montagna sia di mare per una vacanza immersi nella natura senza pretese di lusso e comodità.

Proprio per la sua natura un po’ “selvaggia” il campeggio spesso o uno lo ama o lo odia raramente esistono vie di mezzo per una scelta di vacanza di questo genere. Da vari sondaggi fatti nella rete emerge che il 51% delle persone ha propensione per una vacanza di questo genere in piena libertà, un 27% ha provato l’esperienza del campeggio ma non la vuole più rifare ed il rimanente 22% vorrebbe fare questo tipo di vacanza.

Oggi per molti la scelta del campeggio è dettata dalle difficoltà economiche infatti il 35% di coloro che scelgono il campeggio lo scelto per una questione economica, il 20% come scelta di vita per staccarsi dagli orari fissi della vita lavorativa, il 16% per una scelta “bucolica” di vivere in mezzo alla natura ed il rimanente 29% per nostalgia di quando era bambino.

Il dormire in tenda all’interno dei campeggi ha i suoi pro e contro come tutte le cose, ecco perché la maggior parte delle persone scegli il campeggio come luogo per trascorre le vacanze in mezzo alla natura ma preferisce il bungalow (49%), solo il 29% usa la tenda ed il sacco pelo ed il restante 22% sceglie il camper per non separarsi dai propri affetti personali.

Da quanto emerge il campeggio piace ma comunque difficilmente le persone rinunciano a tutte le loro comodità!

Voi che pensate delle vacanze in campeggio?


Lascia un commento