Estate in Riviera: un vago ricordo ormai? Tranquilli, l’Emilia Romagna non si riposa neppure nella stagione autunnale. La tradizione enogastronomica dell’Emilia Romagna offre il meglio di sé attraverso i prodotti stagionali della sua terra.
La cucina emiliana, saporita e abbondante, è da sempre ricordata grazie ai tipici cappelletti, tortellini, al Prosciutto di Parma, al Parmigiano-Reggiano, abbondantemente annaffiati dal tipico Lambrusco, da bere rigorosamente freddo.

La riscoperta dei sapori tradizionali è uno degli incentivi del turismo enogastronomico contemporaneo; per questo motivo i week-end d’autunno in Emilia Romagna sono all’insegna di famose e numerose sagre culinarie.

Le sagre d’autunno in Emilia Romagna da non perdere:
dal 3 ottobre – Sagra dell’anguilla a Comacchio (FE);
4 ottobre – Festa della castagna a Castell’Arquato (PC);
4 ottobre – Gran Premio del Gusto Maranello (MO) connubio perfetto tra motori (Ferrari) e sapori locali (Parmigiano-Reggiano, aceto balsamico di Modena, prosciutto di Modena, ecc.);
dal 17 ottobre – Festival Internazionale della Mortadella Zona Predosa (BO);
18 ottobre – Tartufo e prodotti del sottobosco a Pecorara (PC);
tutti i fine settimana di Novembre – November Porc 2009: sagra itinerante nei comuni di Sissa (PR), Polesine Parmense (PR) e Roccabianca (PR);
dal 6 all’8 novembre – Giovinbacco in festa a Ravenna;
14-15 novembre – 2° Festival del tortello all’erbetta a Scandiano (RE).

Non perdete l’occasione di trascorrere un week-end in Emilia Romagna all’insegna della tradizione culinaria delle sagre d’autunno.

Per i vostri weekend in Emilia Romagna.