Il modo migliore per festeggiare il Capodanno 2009 in montagna è scegliere la casa vacanza, l’albergo, il residence che rispecchiano alle proprie caratteristiche. Le offerte sono innumerevoli e molte sono comprese in pacchetti speciali per le festività di fine anno.

Una festa romantica o in mezzo alla gente, sulla neve, nel rifugio o in una baita, in piazza, in discoteca o in qualunque appartamento in mezzo ai boschi.

Se hai deciso di passare il Capodanno tra le montagne più affascinanti del mondo: una vacanza in Trentino può di offrirti tutto quello che cerchi, soddisfando sia la tua necessità di relax, sia la tua voglia di sport. Nelle sue “celeberrime” montagne potrai festeggiare l’arrivo del nuovo anno.

Il Trentino Alto Adige apre ai turisti i suoi ricchi possedimenti d’arte e di ambiente, ridesta per loro le memorie della storia, li rigenera con la salubrità della sue acqua, dell´aria e del verde.

Questa terra in continua evoluzione si rispecchia nel lavoro e nei prodotti dei pascoli e dei campi, nelle tradizioni, nei valori della gente, ed esprime il rapporto tra cultura e natura, paesaggio e civiltà, ospitalità e benessere.

Il Capodanno in Trentino è un´occasione di incontro, una scoperta che sorprende ed arricchisce. La stagione invernale è colma di panorami incredibili: bellissime piste da sci e paesaggi meravigliosi come solo le Dolomiti possono regalare.

Le sue incantevoli valli, incorniciate dalla bellezza delle Dolomiti, rappresentano il luogo ideale per rilassarsi e festeggiare il periodo natalizio con la classica “settimana bianca“. L’emozione di trascorrere il primo giorno dell’anno in mezzo alla neve sarà grandissima! Perfetta per rispondere alla tua voglia di divertimento è la Val di Sole, con le sue località: Marilleva, Folgarida e Madonna di Campiglio.

Il Capodanno nelle zone montane del Veneto non è da meno. Da un capo all’altro di questo territorio regna un ambiente puro e selvaggio, ma insieme vivibile e accessibile. L’inverno rende ancora più invitante e completa l’offerta turistica del bellunese.

Belluno, la provincia delle Dolomiti, una terra dove il mito prende forma, prima di tutto nella maestosita’ della natura che il mondo intero ci invidia: Tre Cime di Lavaredo, Marmolada, Tofane, Antelao, Pelmo, Civetta, Cinque Torri. E ancora, guglie solitarie, come la Gusèla del Vescova’, e altri rilievi, come le Vette Feltrine e i Monti del Sole.

Il fascino che suscitano questi titani è speciale per chi osa arrampicate da brivido, ma anche per chi vuole solo avventurarsi un po’ fra le crode, ascoltarne i silenzi e godere della purezza della natura incontaminata e quel silenzio che il paesaggio innevato riserva ai suoi esploratori.

E come non citare altri tesori del bellunese: il Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi e il parco Regionale Dolomiti d’Ampezzo, le grandi foreste secolari, come quella del Cansiglio, regno dei Cimbri, quella di Somadida, la più estesa del Cadore, o l’area wilderness della Val Montina.

E ovunque voi siate là sui monti, la notte del 31 alzate gli occhi verso le stelle, vedrete la distesa di fuochi d’artificio che in molte piazze verranno sparati al cielo. E perché no, dopo una bella scodella di vin brulè correre con la propria amata al caldo di un camino acceso?

So a cosa state pensando!

Correte a prenotare il vostro Hotel, potrebbe esserci ancora una stanza per voi!


Lascia un commento