L’estate italiana è caratterizzata da una grande quantità di feste e sagre per valorizzare alcune tradizioni o per rievocare cose passate o per valorizzare i prodotti tipici delle varie regioni italiane.

I turisti che soggiorno nel Belpaese per le loro vacanze frequentano queste feste per poter gustare i prodotti tipici della località e conoscerne la loro storia. Queste sagre sono sparse un po’ in tutta Italia così sia chi fa le vacanze al mare sia chi fa le vacanze in montagna può scoprire tradizioni e sapori tipici della regione.

Alcune di queste hanno una lunga storia religiosa e profana come ad esempio la festa “dell’ottava di Sant’Egidio” che si svolge ad Orte in provincia di Viterbo; dove le varie contrade si sfidano in una gara gastronomica per valorizzare i prodotti del territorio. Oppure la festa della “bandiera” a Caccamo in provincia di Bari in cui si svolgono spettacoli e balli con costumi tipici della zona. E poi tante altre per valorizzare il prodotti tipici delle varie regioni italiane come: “la sagra del cinghiale” in Toscana, “la festa del riso” in Emilia, “la festa del tartufo” in Piemonte e molte altre per far assaggiare ai vari turisti italiani e stranieri i sapori tipici della nostra Italia.

Le regioni in cui la tradizione di queste feste è molto diffusa sono Veneto, Toscana ed Emilia-Romagna seguite da tutte le altre nessuna esclusa.

Oggi in Italia oltre a queste feste si stanno diffondendo anche le varie “feste della birra” che diventano un luogo di ritrovo per molte persone con gruppi più o meno famosi che suonano nelle varie serata a tema; pensate e gestite dai vari comuni che le organizzano per coinvolgere persone di tutte le età. La realizzazione di questi eventi è resa possibile grazie all’impegno di molti volontari, pro-loco, comuni ed enti regionali/provinciali o comunali che contribuisco economicamente per la realizzazione di queste feste che rendono l’estate italiana più movimenta e all’insegna di antiche tradizioni e dei gusti e sapori del nostro territorio.

Un bel modo per valorizzare l’Italia ed i suo usi e costumi anche ai molti turisti stranieri che vengono a trascorre le loro vacanze nel Belpaese, voi che ne pensate?


Lascia un commento